domenica, Luglio 3, 2022

Riscoprendo l’Indonesia

Si ritorna in Indonesia, venticinque anni dopo l’ultima volta, dunque circuito nuovo un po’ per tutti… Anche perché l’ultima volta si corse a Sentul, mentre il circuito di Mandalika é la sfida per i centauri odierni. Per un po’ di nostalgia ricorderemo gli ultimi vincitori del 1997, che furono in 125cc (quella che allora era la categoria di ingresso al motomondiale) Valentino Rossi in 250cc (la classe di mezzo) vinceva Max Biaggi e in 500cc (l’antenata della MotoGP) trionfava Tadayuki Okada, tutti nomi che gli appassionati ricorderanno con affetto.

In questo fine settimana il meteo mutevole, ha caratterizzato e influenzato prove e gare.
Poi non essendoci riferimenti precedenti, sará interessante vedere i nuovi arrivati a confronto con gli esperti delle varie categorie, partendo entrambi da 0.

La Gara di Moto3

Tatay parte in pole, davanti al brasiliano Moreira, partito tuttavia dai box e Mario Aji, l’altra grande sorpresa delle prove. Dopo la partenza passa in testa Izan Guevara, marcato stretto da Migno, già vincitore del primo gran premio, seguito da Sergio Garcia e Dennis Foggia, alla ricerca di punti dopo uno sfortunato inizio di stagione.

Si accende subito la battaglia tra i due talenti italiani, con Foggia che dopo aver superato Migno gli chiede di stargli dietro usando il classico segnale della pacca sul culo…
Tempo due giri e il numero 7 (Foggia) conquista la vetta della corsa, mentre Migno si ritrova quarto, dietro gli spagnoli del team GasGas: Guevara e Garcia. Tatay li insegue dal quinto posto, precedendo Sasaki, Masia e Oncu; dopo delle prove sorprendenti per questi talenti, in gara i piloti con maggior esperienza, si riprendono le posizioni di vertice.

Col passare dei giri Foggia si allontana dal gruppo, portando il suo vantaggio sulle GasGas a 5 secondi, seguite da Migno e dalla banda delle KTM. Verso il termine della gara si accende tra gli inseguitori la battaglia per il podio, di cui rimane vittima Migno, steso da Sasaki.

L’incidente consente a Guevara di guadagnare del margine di tempo sul resto del gruppetto e a chiudere secondo. Foggia vince il gran premio, terzo arriva, dopo la sorprendente pole del giorno precedente, Tatay, in volata su Garcia e Oncu.


Di seguito la classifica di gara:

1257DennisFoggiaIT Leopard RacingHonda152.738’51.6680
22028IzanGuevaraES Gaviota GASGAS Aspar TeamGasGas152.5+2.612
31699CarlosTatayES CFMOTO Racing PrustelGPCFMoto152.4+3.639
41311SergioGarciaES Gaviota GASGAS Aspar TeamGasGas152.4+3.759
51153DenizÖncüTR Red Bull KTM Tech 3KTM152.4+3.87
61043XavierArtigasES CFMOTO Racing PruestelGPCFMoto152.4+4.962
795JaumeMasiaES Red Bull KTM AjoKTM152.3+5.289
8823EliaBartoliniIT QJMOTOR Avintia Racing TeamKTM152.3+5.405
9796DanielHolgadoES Red Bull KTM AjoKTM152.3+5.533
10624TatsukiSuzukiJP Leopard RacingHonda152.3+5.687
1156RyuseiYamanakaJP MT Helmets – MSIKTM151.6+16.286
12427KaitoTobaJP CIP Green PowerKTM151.6+16.921
13319ScottOgdenGB VisionTrack Racing TeamHonda151.6+17.257
14264MarioAjiID Honda Team AsiaHonda151.1+24.626
15118MatteoBertelleIT QJMOTOR Avintia Racing TeamKTM151.1+24.809
1620LorenzoFellonFR Sic58 Squadra CorseHonda150.6+31.522
1754RiccardoRossiIT SIC58 Squadra CorseHonda150.6+31.628
1866JoelKelsoAU CIP Green PowerKTM150.6+32.204
1922AnaCarrascoES BOE SKXKTM150+41.202
2070JoshuaWhatleyGB VisionTrack Racing TeamHonda149.6+48.013
2187GerardRiu Male

Con i risultati prodotti grazie ad un ultimo giro al cardiopalma, si rimescolano le carte del campionato e questa è la nuova classifica mondiale:

Foggia 34
Garcia 33
Guevara 28
Migno 25
Oncu 24
Toba 20
Tatay 16
Artigas 16
Yamanaka 12
McPhee 11
Moreira 10
Masia 9
Bartolini 8
Holgado 7
Suzuki 6

La Gara di Moto2

Ci sono grandi aspettative ai ranghi di partenza per l’inglese Jake Dixon, autore della prima pole della sua carriera, che ha dimostrato un ottimo passo di gara durante le prove dei giorni precedenti.

Il migliore all’avvio è Chantra, il pilota thailandese che, scattato dalla quarta casella in partenza raggiunge immediatamente la testa della corsa e inizia a spingere forte, nel tentativo di guadagnare margine sugli altri, prima che le incessanti nubi sul circuito che minacciano pioggia, gli possano rovinare i piani.

La lotta per il podio vede coinvolti anche Dixon e Lowes, finché una scivolata del poleman, non gli nega i sogni di trionfo, permettendo al thailandese in testa di guadagnare un piccolo gap.

Nel frattempo Canet e Vietti risalgono da dietro e superano l’inglese a caccia di Chantra. L’italiano sorpassa anche lo spagnolo e pare avere un passo più veloce in grado forse di consentirgli di riprendere il pilota in testa, ma arrivano un po’ di gocce di pioggia a creare allerta e imprevedibilità per gli ultimi giri.
Con il cambio delle condizioni meteo, si sfilaccia un po’ il gruppo e non riesce il recupero dell’italiano sulla vetta della testa. Trionfa dunque Chantra, primo vincitore thailandese di un gran premio, davanti a Vietti, Canet, Lowes e Fernandez. Molto buone le prestazioni di Ogura (6), Aldeguer (7), Arbolino (8), Acosta (9) e Arenas (10)

Ecco tutte le posizioni all’arrivo:

12535SomkiatChantraTH IDEMITSU Honda Team AsiaKalex160.725’40.8760
22013CelestinoViettiIT Mooney VR46 Racing TeamKalex160.4+3.23
31640AronCanetES Flexbox HP40Kalex160.3+4.366
41322SamLowesGB ELF Marc VDS Racing TeamKalex159.9+7.918
51137AugustoFernandezES Red Bull KTM AjoKalex159.5+12.228
61079AiOguraJP Idemitsu Honda Team AsiaKalex159.4+12.384
7954FermínAldeguerES MB Conveyors Speed UpBoscoscuro159.4+12.696
8814TonyArbolinoIT ELF Marc VDS Racing TeamKalex159.2+14.547
9751PedroAcostaES Red Bull KTM AjoKalex158.9+17.786
10675AlbertArenasES Inde GASGAS Aspar TeamKalex158.8+18.327
11516JoeRobertsUS Italtrans Racing TeamKalex158.8+18.509
1246CameronBeaubierUS American RacingKalex158.8+18.566
1339JorgeNavarroES Flexbox HP40Kalex158.7+19.711
14252JeremyAlcobaES Liqui Moly Intact GPKalex158.7+19.96
15164BoBendsneyderNL Pertamina Mandalika SAG TeamKalex158.6+20.551
1623MarcelSchrotterDE Liqui Moly Intact GPKalex158.4+23.047
1742MarcosRamirezES MV Agusta Forward TeamMV Agusta158.3+23.218
1818ManuelGonzalezES Yamaha VR46 Master Camp TeamKalex158.2+24.179
195RomanoFenatiIT MB Conveyors Speed UpBoscoscuro158.1+25.133
2019LorenzoDalla PortaIT Italtrans Racing TeamKalex158+26.954
2112FilipSalacCZ Gresini Racing Moto2Kalex157.9+27.678
222GabrielRodrigoAR Pertamina Mandalika SAG TeamKalex157.7+29.548
2384ZontaVan Den GoorberghNL RW Racing GPKalex157.5+31.773
2461AlessandroZacconeIT Gresini Racing Moto2Kalex157.4+32.436
2528NiccolòAntonelliIT Mooney VR46 Racing TeamKalex157.3+33.974

E la nuova classifica generale:
Vietti 45
Canet 36
Lowes 29
Chantra 25
Fernandez 24
Ogura 20
Arbolino 19
Roberts 13
Navarro 12
Acosta 11
Beaubier 11
Aldeguer 9
Arenas 9
Schrotter 6
Dixon 5
Alcoba 4
Bendsneyder 1
Fenati 1
Ramirez, Gonzalez, Corsi, Dalla Porta 0

La Gara di MotoGP

Le condizioni metereologiche continuano a peggiorare e si scatena una vera e propria tempesta sul circuito indonesiano, rendendo impossibile lo svolgimento della gara, che viene posticipata di un’ora abbondante. Infine la gara viene dichiarata bagnata e, nella speranza che possa il tracciato asciugarsi giro dopo giro, si decide di partire, rendendola più che mai imprevedibile.

Chi non ci sarà é Marc Marquez, dopo un brutto volo nel warm-up, non ha ricevuto l’ok dai dottori a prendere parte alla gara.

Ottima partenza di Quartararo dalla pole, che mantiene la testa davanti a Oliveira, Miller, Rins, Martin, Zarco e Morbidelli, scattato bene dalla quindicesima posizione.
In pochi giri la leadership passa a Miller, specialista di queste condizioni metereologiche incerte, marcato stretto da Oliveira, con il quale prendono un po’ di margine su Rins, Zarco e Quartararo.

Prima Martin e poi Bagnaia giocano dei bei jolly per tenere le loro Ducati in pista sul bagnato. L’equilibrio della KTM invece, permette a Oliveira di superare e guadagnare un po’ di margine su Miller. Non arriva tuttavia il secondo jolly per Martin, che si stende definitivamente su una pozza poco dopo. Un altro bel rischio arriva per la Honda di Pol Espargaró, che rimane miracolosamente in gara.

Gli ultimi giri si asciuga la pista e si accende la battaglia per il secondo posto; risale Quartararo che tenta un’improbabile rimonta su Oliveira, seguito da Zarco, che scavalca a sua volta Miller. Bastianini risale dall’ultimo posto alla lotta per l’ottavo, in un gruppo che comprende i fratelli Binder ed Espargaró e Alex Marquez.

Oliveira si limita a controllare e vince il gran premio, davanti ai due francesi e Miller, quinto Rins, sesto Mir, settimo Morbidelli, e per l’ottavo la spunta Brad Binder.

Ecco tutta la classifica della Gara:

12588MiguelOliveiraPT Red Bull KTM Factory RacingKTM154.233’27.2230
22020FabioQuartararoFR Monster Energy Yamaha MotoGP™Yamaha154.1+2.205
3165JohannZarcoFR Pramac RacingDucati154+3.158
41343JackMillerAU Ducati Lenovo TeamDucati153.8+5.663
51142AlexRinsES Team SUZUKI ECSTARSuzuki153.7+7.044
61036JoanMirES Team SUZUKI ECSTARSuzuki153.6+7.832
7921FrancoMorbidelliIT Monster Energy Yamaha MotoGP™Yamaha152.6+21.115
8833BradBinderZA Red Bull KTM Factory RacingKTM151.8+32.413
9741AleixEspargaroES Aprilia RacingAprilia151.8+32.586
10640DarrynBinderZA WithU Yamaha RNF MotoGP™ TeamYamaha151.7+32.901
11523EneaBastianiniIT Gresini Racing MotoGP™Ducati151.7+33.116
12444PolEspargaroES Repsol Honda TeamHonda151.7+33.599
13373AlexMarquezES LCR Honda CastrolHonda151.7+33.735
14210LucaMariniIT Mooney VR46 Racing TeamDucati151.6+34.991
15163FrancescoBagnaiaIT Ducati Lenovo TeamDucati151.5+35.763
1612MaverickViñalesES Aprilia RacingAprilia151.4+37.397
1725RaulFernandezES Tech3 KTM Factory RacingKTM151.1+41.975
1849FabioDi GiannantonioIT Gresini Racing MotoGP™Ducati150.6+47.915
1930TakaakiNakagamiJP LCR Honda IDEMITSUHonda150.5+49.471
2072MarcoBezzecchiIT Mooney VR46 Racing TeamDucati150.5+49.473
2187RemyGardnerAU Tech3 KTM Factory RacingKTM150+55.964


E la nuova classifica generale:

Bastianini 30
B.Binder 28
Quartararo 27
Oliveira 25
Zarco 24
P. Espargaró 20
A. Espargaró 20
Rins 20
Mir 20
Morbidelli 14
Miller 13
M.Marquez 11
D.Binder 6
Nakagami 6
Marini 5
Vinales 4
A.Marquez 3
Dovizioso 2
Gardner 1
Bagnaia 1
Fedrnandez, Di Giannantonio 0



Per maggiori informazioni potete fare riferimento al sito ufficiale e alla sezione apposita nel nostro giornale

deme
Grafico, web designer da Malta

Related Articles

Stay Connected

Latest Articles