domenica, Luglio 3, 2022

Kinder fetta a letto

Pronti ad affrontare un tormentone? “A fare che, con chi, perché?”
Si tratta del nuovo “pezzo” tra i piú utilizzati sul social TikTok, Kinder Fetta a letto.
Nata come un gioco di quaranta secondi da un’idea su instagram del produttore musicale e videomaker abruzzese Edoardo Ruzzi, su insta _rootsie.

Il consiglio

Probabilmente nato per allietare le serate di chi si trova in quarantena “Shtat a la cas o statte a la casa (rimani all’interno della tua dimora)” il motivetto abruzzese ha trovato terreno fertile sui social, diventando un vero e proprio tormentone. Possiamo tranquillamente affermare che questa proposta ha, sicuramente, del geniale e ha riscontrato decisamente più successo rispetto all’infelice tono corale con cui i tre virologi, Andrea Crisanti, Matteo Bassetti e Fabrizio Pregliasco cantavano”Sì, sì, sì! Sì, sì vax, vacciniamociiiii!” sulle note di Jingle Bells facendo passare la voglia pure ai più convinti sostenitori del vaccino. Se volete sapere cosa sia il cringe vi consigliamo di ascoltare il pezzo: tre uomini over 50, che, neanche troppo convinti, cantano, in modo stonato, di vaccinarci.



Tornando al tormentone, pare che, dopo il remake del video fatto dalla Premiata Ditta Ferragnez (termine coniato dalla coppia Chiara Ferragni e Federico Leone, in arte Fedez) sia partito il boom del re-editing su TikTok: centinaia sono state le condivisioni tanto che, ora, si vocifera si voglia realizzare un intero brano musicale intorno a questi quaranta secondi. Questo almeno è quanto si è lasciato sfuggire l’autore abruzzese del pezzo, ospite a Radio Deejay nel programma di attualità “Say Waaad?”

Funzionerà?

Avrà successo?

Non è dato saperlo, ma il successo al momento è evidente.
Sarà un nuovo fenomeno alla Rovazzi? C’é chi se lo augura e chi pregherebbe di no.

Gli ingredienti sono quelli giusti: la nostalgia della merendina nata negli anni ’90, l’ironia sulla situazione globale e un look con balletto stile paninaro.
Di seguito riportiamo tutto il testo per chi volesse rientrare nel ciclone del momento ri-postando la propria versione online:

“We usciamo
Seh, usciamo
Dai, vatti a vestire
ma dove andiamo? A fare che, con chi, perché?
ma ci andiamo a divertire
ah te vuoi fare la baldoria
siiih
io no, non mi va
Anzi, sai che? Statte a la casa
statte a la casa
Un bel filmetto, tisanina e kinder fetta… al letto.”


Buona riproduzione con i vostri amici!

deme
Grafico, web designer da Malta

Related Articles

Stay Connected

Latest Articles